Draco Malfoy

E ora mi ritrovo a scrivere cosa penso del personaggio a cui ho dedicato il blog.

Dato che riempire il post di faccine adoranti non avrebbe molto senso, mi sforzerò di sintetizzare i miei pensieri riguardo a Draco.

C’è chi lo ama e c’è chi lo odia.

Poi c’è anche chi non sa neppure chi sia, ma questo è un altro discorso.

Ma il fatto è che Draco non è cattivo.

Ok, nei primi anni fa un po’ il bulletto rompiscatole, ma c’è bisogno di lui che vivacizzi la situazione. E poi non è che Potter possa stare simpatico a tutti, chiariamoci!

Poi si ritrova a fare il Mangiamorte, e finisce in una situazione più grande di lui.

Draco non è buono, ma non è neanche cattivo.

E’ un Malfoy, un perfetto Serpeverde: determinato, ambizioso, astuto, un po’ prepotente, opportunista.

Ma a me Draco piace perché è un personaggio umano, che sbaglia, che ha paura, che è affezionato alla sua famiglia e non si mette necessariamente a fare l’eroe salvatore del mondo (riferimenti a Harry sono totalmente casuali, ovviamente :P).

Io lo capisco, molto più di altri personaggi.

E’ stato influenzato dalla sua famiglia nella sua vita fino ad ora, ed è cresciuto con degli ideali di purezza di sangue che ora porta avanti, è così perché non tutti sono ribelli come Sirius e si oppongono alle regole della famiglia. Poi, a causa di ciò, anche lui avrà iniziato a ritenere i Nati Babbani inferiori.

Non era sua intenzione, però, diventare un Mangiamorte, come invece gli è capitato. Uccidere non è nelle sue capacità.

Forse a volte si comporta da codardo, ma non credo che chi lo considera così al suo posto avrebbe dato chissà quali dimostrazioni di coraggio.

E voi, cosa ne pensate? Votate nel sondaggio e commentate 🙂

Annunci