I duelli di Pottermore

Chi è iscritto a Pottermore, sa bene di cosa sto parlando. Chi non è iscritto, può continuare a leggere e annuire facendo finta di aver capito le stupidate che scrivo.

Comunque, le mie intenzioni quando ho deciso di creare questo post era di dare qualche banale consiglio a chi non sa bene come vadano fatti.

  • Usare sempre il Petrificus Totalus come incantesimo. Almeno fino a quando Pottermore non si deciderà a sbloccare nuovi capitoli e incantesimi, ma questo è un altro discorso, dove avrei tanto da dire (e soprattutto da lamentarmi).
  • Provare ad usare la tastiera e non il mouse. Io così mi trovo decisamente meglio ed è più semplice essere precisi, ma non è da escludere che vi troviate meglio con il mouse. La tastiera vi conviene se sapete già ad istinto la posizione delle lettere, e quindi riuscite a lanciare l’incantesimo senza stare a guardarla.
  • Prima di sfidare le altre Case, allenarsi con la propria.
  • Schiacciate nuovamente sulla lettera quando il cerchio è ampio al massimo. Si capisce quand’è il momento giusto perché un attimo prima rallenta leggermente la propria espansione.

Il modo migliore per diventare bravi, comunque, è l’allenamento. A me ogni tanto partono degli istinti omicidi nei confronti del computer perché decide di mettersi ad andare a scatti mentre sto facendo l’incantesimo, facendomi fare punteggi un po’ schifosi, oppure anche quando faccio tutto perfetto (o almeno così mi sembra) e si limita a darmi un 142 o 143… Non so se la colpa sia della tastiera che ha i riflessi lenti o se è Pottermore che ogni tanto impazzisce. Forse di entrambi.

Ma voi in genere quanti punti fate? Commentate. 🙂

Annunci