Momenti artistici e creativi

Ho finalmente deciso di iniziare a scrivere una Fan Fiction su Harry Potter. In realtà, ho in mente un progetto ben complicato, lungo e faticoso, che spero di portare a termine, a costo di metterci anni.

L’idea era quella di scrivere una serie ambientata durante gli anni a Hogwarts di Rose Weasley e Albus Severus Potter, con tanti nuovi personaggi, nuove “avventure”, definiamole così, amicizie e litigi, amori vari… ma questo è solo il mio ambizioso progetto. Al momento ho pubblicato solo il primo capitolo della Fic sul primo anno 😛

Se qualcuno avesse qualche idea masochista e volesse rovinarsi la giornata, può trovare la mia storia qui: missmalfoy97

No, va beh, scherzi a parte, spero che non sia così orrenda e che possa piacere almeno un po’. 🙂

Annunci

Scrivere

Mi è sempre piaciuto scrivere, fin da quando ero piccola. Non fare i temi dati dagli insegnanti, però, quelli non li ho mai graditi. A me piace scrivere per i fatti miei, costruirmi le storie e i personaggi, per poi lasciare tutto a metà. E’ triste; non sono mai riuscita a portare a termine un romanzo, per vari motivi. Spesso, ho in mente l’inizio e la fine, e un buco nero sulla parte centrale. O mi sembra banale, o noiosa, o troppo corta, oppure non c’è proprio. Sono una a cui piace tirar subito le conclusioni, e dover stare ad aspettare lo sviluppo della storia mi fa perdere la pazienza. Altre volte, invece, ho un’ispirazione iniziale, e poi mi passa il tempo e la voglia di continuare.

Non è un comportamento da scrittrice, infatti non ho mai detto di esserlo, ma solo che ciò che più desidero è diventarlo.

Luna Lovegood

Luna è un mito, ecco. Io la stimo molto, perché mi piacerebbe essere come lei.
Luna se ne frega del giudizio degli altri, non le importa se la chiamano Lunatica, o pensano che sia stramba, o le fanno i dispetti. E’ superiore a queste cose. E io invece no, non ci riesco. E’ da ammirare, perché lei sa sognare e vive in un mondo tutto suo, dove i Nargilli esistono.

Appartiene alla Casa di Corvonero e ha un anno in meno di Harry & co. Entra in scena nel quinto libro, anche se i Lovegood vengono nominati già nel quarto, ma senza che facciano nulla.

Luna è una dei pochi che possono vedere i Thestral, perché da piccola ha assistito alla morte di sua madre, ma nonostante ciò riesce ad essere spensierata e intuitiva. Tipico di Luna è anche il dire la verità nonostante talvolta questa sia scomoda.

Un po’ di Luna c’è in tutti noi, la cosa difficile è tirarla fuori e iniziare a sognare anche ad occhi aperti, perché nei sogni c’è tutto un altro mondo che noi dobbiamo ancora conoscere.

Generalmente, Luna è un personaggio molto amato dai fan di Harry Potter: dopotutto, come si potrebbe odiarla? 🙂

E voi cosa ne pensate? Votate nel sondaggio e commentate. Scriverò al più presto possibile di un altro personaggio, intanto se volete leggere quelli di cui ho già trattato li trovate in alto nella scheda personaggi. 😉

I duelli di Pottermore

Chi è iscritto a Pottermore, sa bene di cosa sto parlando. Chi non è iscritto, può continuare a leggere e annuire facendo finta di aver capito le stupidate che scrivo.

Comunque, le mie intenzioni quando ho deciso di creare questo post era di dare qualche banale consiglio a chi non sa bene come vadano fatti.

  • Usare sempre il Petrificus Totalus come incantesimo. Almeno fino a quando Pottermore non si deciderà a sbloccare nuovi capitoli e incantesimi, ma questo è un altro discorso, dove avrei tanto da dire (e soprattutto da lamentarmi).
  • Provare ad usare la tastiera e non il mouse. Io così mi trovo decisamente meglio ed è più semplice essere precisi, ma non è da escludere che vi troviate meglio con il mouse. La tastiera vi conviene se sapete già ad istinto la posizione delle lettere, e quindi riuscite a lanciare l’incantesimo senza stare a guardarla.
  • Prima di sfidare le altre Case, allenarsi con la propria.
  • Schiacciate nuovamente sulla lettera quando il cerchio è ampio al massimo. Si capisce quand’è il momento giusto perché un attimo prima rallenta leggermente la propria espansione.

Il modo migliore per diventare bravi, comunque, è l’allenamento. A me ogni tanto partono degli istinti omicidi nei confronti del computer perché decide di mettersi ad andare a scatti mentre sto facendo l’incantesimo, facendomi fare punteggi un po’ schifosi, oppure anche quando faccio tutto perfetto (o almeno così mi sembra) e si limita a darmi un 142 o 143… Non so se la colpa sia della tastiera che ha i riflessi lenti o se è Pottermore che ogni tanto impazzisce. Forse di entrambi.

Ma voi in genere quanti punti fate? Commentate. 🙂

Harry Potter e la Pietra Filosofale

Libro vs Film

Harry Potter e la Pietra Filosofale (Harry Potter and the Philosopher’s Stone) è il primo libro della saga. Inizia tutto da qui. Le prime amicizie, le prime antipatie, le prime domande e le prime risposte. Rileggendolo, può dare l’aria di essere un po’ più da bambini rispetto al resto della saga, ma ha il suo ruolo fondamentale.

Il film lo trovo attinente al libro, secondo me è fatto molto bene: sono poche le parti tagliate, e non vengono omesse informazioni importanti. Viene tralasciato il primo incontro con Draco Malfoy a Diagon Alley, la storia del Duello di Mezzanotte e altri piccoli particolari tutto sommato irrilevanti. La mancanza più grave è la totale eliminazione del personaggio di Pix, qui come nei futuri film.

Che cosa penso io di questa storia? Che alla fine credi di sapere tutto, ma non sai ancora nulla. Piton ha aiutato Harry perché si sentiva in debito con suo padre? Ma proprio no. Eppure uno ne è convinto. Di certo lo si è già meno quando Silente dice di vedersi con dei calzini di lana, nello Specchio delle Brame… ma non si sa ancora nulla del suo passato. E neanche di Piton. I Malandrini non entrano in scena fino al terzo libro, e viene nominato Sirius Black giusto di sfuggita, ma senza specificare nulla su di lui. Intanto, però, si entra nel mondo magico, si immagina il Cappello Parlante che ti smista, vedi le lezioni ad Hogwarts, segui Harry, Ron ed Hermione nella loro grande abilità per cacciarsi nei guai.

Non è il mio libro preferito, e non va neanche sul podio, ma resta nel mio cuore perché ti lascia la speranza di grandi novità e cambiamenti, basti guardare come cambia la vita di Harry non appena scopre di essere un mago.

E voi, cosa ne pensate del libro e del film? Che posto in classifica ha il primo capitolo della saga, per voi? Commentate. 🙂

Fan Fictions

Girando su Internet, è molto facile trovare diverse Fan Fictions su Harry Potter.
Ce ne sono di vari tipi, alcune che potrebbero perfettamente essere tratte dai libri, altre che modificano alcune coppie, o aggiungono avvenimenti particolari, altre ancora che invece cambiano totalmente lo sfondo della storia. Se scritte bene, mi possono piacere di tutti questi tipi.

Alcune FF molto frequenti sono le cosiddette Dramione, cioè che mettono Hermione insieme a Draco. Non sempre mi piacciono. Perché questa coppia funzioni, secondo me, bisogna cambiare un po’ le circostanze. Insomma, non sta in piedi una storia dove Hermione, o Draco, una mattina si sveglia e decide che l’altro è l’amore della sua vita, quando fino al giorno prima si insultavano tutto il tempo. Se fatte bene, però, mi piacciono.

Le Drarry non le posso proprio vedere. Draco insieme a Harry? Ma da quando? 😮

Per non parlare quelle che accoppiano vari fratelli. Va bene che nel mondo dei maghi usa anche sposarsi tra cugini, ma è già diverso!

Mi piace leggere FF sulla New Generation, perché dato che non si sa molto dei nuovi personaggi, dà più spazio alla fantasia e i pairing sono alla discrezione di chi scrive, perché comunque rischia meno di scrivere stupidaggini.

Ci sono anche molte FF comiche o demenziali molto belle, alcune fanno proprio piangere dalle risate.

Un giorno o l’altro la scriverò anch’io, una Fan Fiction. Prima però deve venirmi un’idea decente e abbastanza fantasia per portarla a termine.

E voi, ne leggete di Fan Fiction? Quali non sopportate? Quali preferite? Commentate e rispondete al sondaggio.

L’Espresso per Hogwarts

Mentre stamattina alle 11, al binario 9 ¾ della stazione di King’s Cross, passava l’Espresso per Hogwarts, lasciando noi fan tristi perché non c’è arrivata nessuna lettera dalla famosa scuola di Magia e Stregoneria (ci si può sempre sperare, nonostante siano passati gli undici anni, ahah :D), io sono qui, triste per l’inizio di settembre, che implica l’inizio della scuola e quindi mi fa pensare che le versioni di latino non hanno alcuna intenzione di tradursi da sole (almeno a Hogwarts avrei delle materie decenti :P). E oltretutto sono arrabbiata con Pottermore, che non mi ha ancora sbloccato i nuovi capitoli. Va beh, passerò il mio tempo in un altro modo, anche se questo tempo freddo e nuvoloso mi mette di cattivo umore.

Confronto tra i libri e film di Harry Potter

Oltre allo scrivere le mie opinioni dei personaggi, (attualmente ne ho scritte tre, di cui troverete i link nella scheda Personaggi in alto nel blog, ma ne metterò al più presto altri) ho intenzione di fare un confronto tra i libri e i film di Harry Potter. Creerò una scheda apposta di fianco a quella dei personaggi dove lascerò i link per trovarli al più breve. Anche lì lascerò un sondaggio per ogni articolo per sentire la vostra opinione

Spero che l’idea possa interessarvi. 🙂

Perché dovresti leggere Harry Potter, se non l’hai mai fatto.

Ecco qua un po’ di ragioni per cui dovresti dedicarti alla lettura della saga di Harry Potter, se non l’hai mai fatto finora.

Ci sono due diverse “categorie” di persone che non hanno letto i libri: chi ha visto i film, e chi non li ha visti.

Chi ha visto i film

  • Se i film vi sono piaciuti, adorerete i libri ancora di più. Nei film sono state tagliate alcune parti, talvolta anche importanti! Alcuni personaggi sono stati tolti, e alcune scene modificate. Leggere i libri vi farà scoprire molti particolari interessanti. Su, cosa state aspettando? Non siete ancora corsi in libreria/biblioteca? 😉
  • Se i film non vi sono piaciuti… beh, i libri sono tutta un’altra storia, date loro una piccola possibilità di riscattarsi 😛

Chi non ha visto i film

Avrete sentito quasi sicuramente parlare di Harry Potter, o ai telegiornali, o da qualche amico appassionato della saga, o magari avete guardato un film o due, ovviamente senza capirci granché, perché vi ci hanno portato con la forza. Oppure non l’avete mai sentito nominare (dove vivete? :O) e anche solo se qualcuno vi nomina Hogwarts pensate che il vostro interlocutore stia delirando. Che cosa potrebbe quindi suscitare il vostro interesse per rivalutare la saga, che magari avete finora ritenuto da bambini o non nel vostro genere? Proverò a farne un elenco il più possibile dettagliato.

  • E’ una storia avvincente, con rivelazioni e colpi di scena fino alle ultime pagine;
  • Ti fa venire voglia di andare a Hogwarts e di diventare un mago, anche se devi rassegnarti all’idea di essere un Babbano;
  • Immagini anche tu che il Cappello Parlante ti smisti, chiedendoti in quale delle quattro Case di Hogwarts dovresti andare;
  • Segui le vicende di Harry, dei suoi amici e di quelli che non sopporta, trovando tra le righe anche temi come l’amicizia, o l’amore, e nel frattempo vedi i personaggi crescere e cambiare;
  • C’è un gran numero di personaggi, e sicuramente ne potrai trovare uno che ti è più simpatico, che ti entra nel cuore, o potrai riconoscerti nei suoi atteggiamenti. Nonostante la storia sia scritta dal punto di vista di Harry, non si deve essere necessariamente costretti a pensarla come lui. E’ come se io dovessi scrivere di uno che detesto, e parallelamente scrivesse di lui il suo migliore amico: questione di punti di vista. Allo stesso modo, anche le simpatie o antipatie di Potter sono condivisibili o criticabili.
  • Non è una storia necessariamente per bambini o ragazzi. C’è una gran quantità di adulti fan della saga e che ne va fiero. Se è questo il tuo problema, non vergognarti!
  • E’ un fantasy, d’accordo, ma è ambientato in parte nella vita di tutti i giorni. Se si è amanti del genere, si apprezzeranno le varie magie o le Creature Magiche, se invece il fantasy non piace, si può comunque essere fan della storia perché ci sono altri concetti di base che terranno attaccati alle pagine.
  • Non ti piace leggere? In tal caso guardati i film, e una volta visti va’ a rileggerti il punto sopra per chi ha visto i film, e di conseguenza convertiti alla lettura. Altrimenti puoi fare uno sforzo e iniziare a leggere fin da subito, la trama è coinvolgente e non annoia.
  • Beh, insomma, non sei un po’ curioso di scoprire perché così tanta gente ama questi libri? Di capire meglio riferimenti alla saga piazzati qua e là nei discorsi della gente?… Io lo sarei!

Queste motivazioni non vi sono bastate neanche per incuriosirvi appena un po’? Che dire? In confronto i Dursley sono amanti del mondo magico e aperti mentalmente. Ma tanto non leggerete mai la saga e non capirete mai che cosa significa ciò che ho appena detto 😉

Buona lettura a tutti!

Bisogna sempre guardarsi alle spalle…

“Aspetta un po’…” mormorò Harry a Ron. “C’è una sedia vuota, al tavolo degli insegnanti… Dov’è Piton?”
[…]
“Forse è malato!” disse Ron tutto speranzoso.
“Forse se n’è andato” disse Harry, “perché ancora una volta non è stato nominato insegnante di Difesa Contro le Arti Oscure”.
“O magari è stato licenziato!” suggerì Ron con entusiasmo, “voglio dire, tutti lo detestano…”
O forse” disse una voce glaciale alle loro spalle, “sta aspettando di sapere perché voi due non siete arrivati con il treno della scuola“.

Harry Potter e la Camera dei Segreti

Adoro questo pezzo tutte le volte che lo leggo 😀

Beh, secondo il mio modesto parere, questa figuraccia Harry e Ron se la sono proprio meritata… non si parla mai male di Pity è.é