Harry Potter e la Pietra Filosofale

Libro vs Film

Harry Potter e la Pietra Filosofale (Harry Potter and the Philosopher’s Stone) è il primo libro della saga. Inizia tutto da qui. Le prime amicizie, le prime antipatie, le prime domande e le prime risposte. Rileggendolo, può dare l’aria di essere un po’ più da bambini rispetto al resto della saga, ma ha il suo ruolo fondamentale.

Il film lo trovo attinente al libro, secondo me è fatto molto bene: sono poche le parti tagliate, e non vengono omesse informazioni importanti. Viene tralasciato il primo incontro con Draco Malfoy a Diagon Alley, la storia del Duello di Mezzanotte e altri piccoli particolari tutto sommato irrilevanti. La mancanza più grave è la totale eliminazione del personaggio di Pix, qui come nei futuri film.

Che cosa penso io di questa storia? Che alla fine credi di sapere tutto, ma non sai ancora nulla. Piton ha aiutato Harry perché si sentiva in debito con suo padre? Ma proprio no. Eppure uno ne è convinto. Di certo lo si è già meno quando Silente dice di vedersi con dei calzini di lana, nello Specchio delle Brame… ma non si sa ancora nulla del suo passato. E neanche di Piton. I Malandrini non entrano in scena fino al terzo libro, e viene nominato Sirius Black giusto di sfuggita, ma senza specificare nulla su di lui. Intanto, però, si entra nel mondo magico, si immagina il Cappello Parlante che ti smista, vedi le lezioni ad Hogwarts, segui Harry, Ron ed Hermione nella loro grande abilità per cacciarsi nei guai.

Non è il mio libro preferito, e non va neanche sul podio, ma resta nel mio cuore perché ti lascia la speranza di grandi novità e cambiamenti, basti guardare come cambia la vita di Harry non appena scopre di essere un mago.

E voi, cosa ne pensate del libro e del film? Che posto in classifica ha il primo capitolo della saga, per voi? Commentate. 🙂

Perché dovresti leggere Harry Potter, se non l’hai mai fatto.

Ecco qua un po’ di ragioni per cui dovresti dedicarti alla lettura della saga di Harry Potter, se non l’hai mai fatto finora.

Ci sono due diverse “categorie” di persone che non hanno letto i libri: chi ha visto i film, e chi non li ha visti.

Chi ha visto i film

  • Se i film vi sono piaciuti, adorerete i libri ancora di più. Nei film sono state tagliate alcune parti, talvolta anche importanti! Alcuni personaggi sono stati tolti, e alcune scene modificate. Leggere i libri vi farà scoprire molti particolari interessanti. Su, cosa state aspettando? Non siete ancora corsi in libreria/biblioteca? 😉
  • Se i film non vi sono piaciuti… beh, i libri sono tutta un’altra storia, date loro una piccola possibilità di riscattarsi 😛

Chi non ha visto i film

Avrete sentito quasi sicuramente parlare di Harry Potter, o ai telegiornali, o da qualche amico appassionato della saga, o magari avete guardato un film o due, ovviamente senza capirci granché, perché vi ci hanno portato con la forza. Oppure non l’avete mai sentito nominare (dove vivete? :O) e anche solo se qualcuno vi nomina Hogwarts pensate che il vostro interlocutore stia delirando. Che cosa potrebbe quindi suscitare il vostro interesse per rivalutare la saga, che magari avete finora ritenuto da bambini o non nel vostro genere? Proverò a farne un elenco il più possibile dettagliato.

  • E’ una storia avvincente, con rivelazioni e colpi di scena fino alle ultime pagine;
  • Ti fa venire voglia di andare a Hogwarts e di diventare un mago, anche se devi rassegnarti all’idea di essere un Babbano;
  • Immagini anche tu che il Cappello Parlante ti smisti, chiedendoti in quale delle quattro Case di Hogwarts dovresti andare;
  • Segui le vicende di Harry, dei suoi amici e di quelli che non sopporta, trovando tra le righe anche temi come l’amicizia, o l’amore, e nel frattempo vedi i personaggi crescere e cambiare;
  • C’è un gran numero di personaggi, e sicuramente ne potrai trovare uno che ti è più simpatico, che ti entra nel cuore, o potrai riconoscerti nei suoi atteggiamenti. Nonostante la storia sia scritta dal punto di vista di Harry, non si deve essere necessariamente costretti a pensarla come lui. E’ come se io dovessi scrivere di uno che detesto, e parallelamente scrivesse di lui il suo migliore amico: questione di punti di vista. Allo stesso modo, anche le simpatie o antipatie di Potter sono condivisibili o criticabili.
  • Non è una storia necessariamente per bambini o ragazzi. C’è una gran quantità di adulti fan della saga e che ne va fiero. Se è questo il tuo problema, non vergognarti!
  • E’ un fantasy, d’accordo, ma è ambientato in parte nella vita di tutti i giorni. Se si è amanti del genere, si apprezzeranno le varie magie o le Creature Magiche, se invece il fantasy non piace, si può comunque essere fan della storia perché ci sono altri concetti di base che terranno attaccati alle pagine.
  • Non ti piace leggere? In tal caso guardati i film, e una volta visti va’ a rileggerti il punto sopra per chi ha visto i film, e di conseguenza convertiti alla lettura. Altrimenti puoi fare uno sforzo e iniziare a leggere fin da subito, la trama è coinvolgente e non annoia.
  • Beh, insomma, non sei un po’ curioso di scoprire perché così tanta gente ama questi libri? Di capire meglio riferimenti alla saga piazzati qua e là nei discorsi della gente?… Io lo sarei!

Queste motivazioni non vi sono bastate neanche per incuriosirvi appena un po’? Che dire? In confronto i Dursley sono amanti del mondo magico e aperti mentalmente. Ma tanto non leggerete mai la saga e non capirete mai che cosa significa ciò che ho appena detto 😉

Buona lettura a tutti!